AZIONE NUM° 4

STUDIO DI FATTIBILITÀ

STUDIO DI FATTIBILITÀ PER IL CONSOLIDAMENTO E L’AVVIO DI NUOVE FILIERE ECONOMICHE NELLA GREEN ECONOMY 

Questa azione viene coordinata da Unioncamere Liguria, in qualità di soggetto rappresentante gli interessi del sistema economico regionale, e prevede un coinvolgimento attivo di tutti i partner del progetto, con un livello di coinvolgimento maggiore degli attori privati (imprese) e delle strutture volte ai servizi per le imprese (Chambre de Commerce-Nice e Impresa Verde).

FINNOVER associa imprese francesi ed italiane del contesto transfrontaliero che con la loro testimonianza potranno favorire il trasferimento della metodologia adottata anche ad altre realtà. Secondariamente, l’approccio metodologico FINNOVER favorirà l’ottenimento di prodotti e processi fruibili per le imprese del territorio; la presenza di istituti di ricerca nella rete costituita potrà essere un valido supporto per l’introduzione delle suddette linee di produzione nelle realtà imprenditoriali territoriali.

In particolare

La linea di produzione dei gemmoterapici parte da una esperienza diretta di una PMI partner del progetto che contribuirà a validare i nuovi risultati ottenuti.

La linea di produzione della lavanda si inserisce nella linea di trasformazione dei prodotti già attuata dalle imprese del territorio e la competenza dei partner coinvolti nelle analisi chimiche e nei saggi biologici fornirà nuovi prodotti che potranno essere saggiati per la loro efficacia nella gestione sostenibile delle colture;

 

La linea di produzione da funghi si inserisce in un nuovo filone d’indagine che pare promettente per l’ottenimento di nuovi prodotti nutraceutici e/o terapici.

L’isolamento di microrganismi è un processo relativamente semplice e l’approccio originale proposto dai partner di partire dall’ isolamento da specie marine e terrestri potrà garantire nuovi ceppi che forniranno prodotti innovativi. Anche in questo caso, l’intervento dell’azienda privata aiuterà nella ottimizzazione dei processi di produzione in un’ottica imprenditoriale.

Obiettivi

Obiettivi

L’azione 4, pertanto, si focalizza principalmente su:

  1. Un’indagine su entrambi i lati della frontiera circa:
    (a) gli elementi utili allo studio di fattibilità derivanti dall’azione 3;
    (b) gli attori socio-economici pubblici da coinvolgere; gli ambiti economici coinvolti (agricoltura, floricoltura, salute e benessere umano…);
    (c) la criticità e/o fattori ostativi alla crescita di competitività delle imprese dei settori economici coinvolti e/o alla nascita di nuove filiere economiche verdi;
    (d) i fattori abilitanti la nascita di nuove filiere economiche; (e) lo scenario previsionale per il consolidamento delle imprese esistenti e per l’avvio di nuove filiere economiche
  2. Un’animazione economica finalizzata a raccogliere informazioni propedeutiche alla realizzazione dello studio di fattibilità e a divulgare alle imprese target e agli stakeholder pubblici e privati i risultati ottenuti dall’azione 3 e loro potenzialità. L’animazione economica si strutturerà in attività “a distanza” e in presenza sui territori. Nelle attività a distanza rientrano i “focus group on-line” con rappresentanti di impresa dell’area frontaliera per individuare necessità in termini di servizi per il proprio consolidamento/crescita e per informare il tessuto imprenditoriale dei campi di applicazione dei risultati del WP3. Si ipotizzano quattro “focus group”, uno per ogni linea produttiva sviluppata (prodotti naturali da:
    (a) gemmoterapici,
    (b) derivati della lavanda,
    (c) funghi coltivati e
    (d) microorganismi).
  3. L’organizzazione di workshop territoriali presso le strutture associative e le Camere di Commercio del territorio frontaliero per presentare le risultanze dell’azione 3 in termini di nuove opportunità per l’avvio di nuova impresa nell’ambito green economy (in particolare si prevedono 6 workshops territoriali, due per area geografica coinvolta).
  4. Lo Studio di fattibilità che rappresenterà la fase finale con la divulgazione agli stakeholder.