UNA RETE PUBBLICO-PRIVATA

PARTECIPANTI AL PROGETTO

Il partenariato creato mette in campo competenze altamente qualificate e differenziate nei campi di intervento, coprendo l’ambito della salute e del benessere umano e la gestione sostenibile dell’agricoltura e quindi dell’ambiente.
Complessivamente sono attori del progetto: n. 3 università, n.2 centri di ricerca nazionali, n. 1 istituto di ricerca applicata e sviluppo regionale, n.3 strutture di servizio per le imprese, n. 5 PMI.

L’interazione professionale che ne deriva porterà al conseguimento soddisfacente degli obiettivi prefissati e costituirà una solida base per gli
sviluppi ex post.

Si tratta della PRIMA RETE TRANSFRONTALIERA che affronta il campo dei prodotti naturali ottenuti dalla biodiversità Alcotra vedendo confluire le tecnologie blu e verdi.

Istituto Regionale per la Floricultura

L'Istituto Regionale per la Floricoltura è un Ente strumentale della Regione Liguria, istituito con Legge Regionale 22/2 luglio 1976 e più di recente riorganizzato (L.R. 39/1 dicembre 2006), con lo scopo di supportare il mondo della produzione florovivaistica ligure attraverso la promozione, la realizzazione ed il coordinamento delle attività di ricerca e sperimentazione.

 

 

 

Scopri   →

GEALPHARMA

Gealpharma è una ditta individuale autorizzata alla produzione di integratori alimentari (soluzioni idroalcoliche di parti di pianta adulte ed idrogliceroalcoliche di gemme) a base di piante officinali.

L’azienda segue tutta la filiera dei propri prodotti: la raccolta degli elementi vegetali a partire da piante a crescita spontanea, il processo di macerazione a freddo delle droghe e successiva pressatura e filtrazione, le analisi microbiologiche e chimico-fisiche e la commercializzazione attraverso farmacie, parafarmacie ed aziende operanti nel settore.

 

Scopri   →

Università degli studi di Torino

Il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari è sede di ricerca relativamente alla produzione primaria ed alla trasformazione di vegetali e animali, oltre che delle interazioni di tali attività con il territorio e l'ambiente.

Il Dipartimento, tenendo in considerazione gli aspetti economici ed ambientali e utilizzando anche l'approccio biotecnologico, studia gli ecosistemi agrari e forestali e le filiere agroalimentari nei loro aspetti biologici, produttivi, ecologici, tecnologici, ingegneristici e gestionali.

Scopri   →

Università degli studi di Genova

UNIGE partecipa con due Dipartimenti: DIFAR e DISTAV che hanno maturato importanti esperienze nel campo della chimica degli alimenti, della farmacologia e della micologia

Scopri   →

Unioncamere Liguria

In qualità di soggetto rappresentativo del sistema imprenditoriale ligure, Unioncamere Liguria svolge il ruolo di coordinatore dell’azione 4 del Progetto, relativa alla definizione di uno studio di fattibilità per la creazione di nuove filiere economiche.

Scopri   →

La Camera di Commercio Italiana di Nizza, Sophia Antipolis - Costa Azzurra

Fondata nel 1997, la Camera di Commercio Italiana di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra è un’associazione che riunisce imprese italiane, francesi e monegasche.

 

Scopri   →

Laboratorio Nixe - Nizza, Sophia Antipolis

NIXE è un laboratorio privato di ricerca e sviluppo in microbiologia e biotecnologie, filiale del gruppo Italpollina, con base dal 1996 a Sophia-Antipolis. NIXE è specializzato nello sviluppo di fertilizzanti liquidi, di biostimolanti e di micro organismi ad utilizzo agricolo. ECO_EFFICIENZA è la parola chiave della ricerca, e significa utilizzare delle metodologie biologiche e delle risorse rinnovabili per ottenere dei prodotti performanti e compatibili con l'Agricoltura Biologica.

 

 

Scopri   →

INRA

L'Istituto Sophia Agrobiotech (ISA) è un'unità di ricerca congiunta che riunisce ricercatori dell'INRA, del CNRS e dell'Università di Nizza Sophia Antipolis.

ISA è un istituto interamente dedicato allo studio della salute delle piante.

Scopri   →

ICN

L’Istituto di Chimica di Nizza (ICN) conduce ricerche di base e applicate sui diversi aspetti della chimica analitica ed organica: metodologie di sintesi, catalisi, chimica ambientale, metodi analitici avanzati, modellistica molecolare e chimica bio-organica.

Molti progetti sono sviluppati nell'interfaccia: 

  • scienze della vita
  • dell'ambiente
  • nel campo degli aromi e profumi e dei prodotti naturali

 

Scopri   →